La Beauty Blender: quale scegliere e come usarla al meglio

Argomento del giorno: la Beauty Blender !!!! Non l’avete mai usata? Nessun problema ecco le regole base e gli errori da evitare.
Che cos’è la beauty blender?
E’  una spugnetta dalla forma a uovo studiata per l’applicazione del fondotinta e del make-up in generale, sia liquido che in polvere. È realizzata in un materiale “segreto” e brevettato che non contiene lattice (quindi va bene per chi è allergico a questa sostanza) e al tatto risulta molto morbido, quasi come se fosse “scamosciato” o di velluto.
Ha un forte potere di assorbimento dell’acqua, tanto che una volta bagnata raddoppia le sue dimensioni, e grazie a queste caratteristiche idrofile il prodotto che vogliamo applicare non penetra nella spugna, anzi, tende a restare in superficie così se ne usa meno e si riesce a distribuire in modo omogeneo e uniforme, senza lasciare striature sulla pelle.

Come si usa la beauty blender?
Utilizzare la Beauty Blender è semplice: prima è necessario bagnarla e in questo modo il suo volume crescerà fino quasi a raddoppiare, dopodichè andrà strizzata fino a rimanere solo leggermente umida. A questo punto potete procedere, stendendo il fondotinta con la parte più arrotondata e usando quella più sottile e a punta per raggiungere gli angoli come la zona intorno agli occhi e alla bocca.

Beauty Blender asciutta o bagnata?
Questo è il primo vero grande dilemma che ci si pone quando si acquista la beauty blender.
La beauty blender va sempre usata umida. Più è bagnata più il make-up risulterà naturale.
Modo d’uso: metterla sotto l’acqua, strizzarla in modo delicato e poi tamponarla con un asciugamano in modo da assorbire l’acqua in eccesso. Dopodichè iniziare a usarla per stendere il fondotinta o quel che è.

Come pulire la beauty blender?
Pulire la beauty blender è probabilmente la cosa più noiosa da fare, ma è assolutamente necessario. La cosa migliore è utilizzare un sapone solido ( sapone di marsiglia), strofinando la spugnetta finchè il prodotto assorbito sopra non andrà via del tutto.
Esiste anche l’apposito sapone Beauty Blender, ma è difficile da trovare e molto costoso, quindi vi consiglio un classico sapone solido.
Modo d’uso: si mette la beauty blender sotto l’acqua e quando è completamente impregnata d’acqua la si strofina con il sapone. Dopodichè si strizza e si risciacqua finchè tutti i residui di trucco non sono spariti.

Come utilizzare la custodia della beauty blender?
Quando acquistiamo la nostra beauty blender questa è confezionata dentro un barattolino solitamente di plastica. Ovviamente quando andremo a usare la spugnetta, con l’acqua si gonfierà un bel pò e non rientrerà più nella scatolina dove era riposta.
Miraccomando, non fate l’errore di buttare via la custodia, in quanto questa è molto utile da usare come base per far asciugare la spugnetta.

Dove riporre la beauty blender?
Attenzione, mai e poi mai mettere la beauty blender nel vostro beauty quando è ancora umida e mai conservarla in bustine di plastica come quelle usate per i viaggi in aereo. Questo perchè rischia di esporsi a batteri e di diventare quindi poco igenica.
Per sconfiggere i germi che la beauty blender assorbe, gira sul web una legenda che dice che se metti la spugnetta nel microonde questo li ucciderà. Falsissimo, rischiate solo di rovinarla prima del tempo, e fossi in voi non lo farei visto quello che costa questa spugnetta!

Come si usa la beauty blender con il fondotinta?
La beauty blender si usa picchiettando con un movimento leggermente rotatorio. Attenzione, non stendete il prodotto, ma picchiettatelo delicatamente.
La beauty blender è ideale da usare con fondotinta liquidi o con BB cream, ma a differenza di quello che si dice, è ottima anche con le polveri, con il blush e con l’illuminante.
E’ ottima da utilizzare anche con prodotti per la skincare come creme viso e sieri.

Meglio mettere il prodotto sul viso o direttamente sulla beauty blender?
La cosa migliore da fare è mettere il prodotto sul viso e poi lavorarlo con la beauty blender pulita. O come Clio insegna, meglio ancora iniziare a lavorare il prodotto con le dita e poi sfumarlo al meglio con la spugnetta.

Quando buttare la beauty blender?
Come ogni prodotto beauty anche la nostra spugnetta va cambiata. In teoria andrebbe sostituita ogni tre mesi.

Qual’è la beauty blender più adatta a me?
Come in ogni cosa, anche la beauty blender ha diverse forme.
Andiamo a vederle nel dettaglio le principali beauty blender in commercio per capire quale è il modello più adatto a noi.
Innanzi tutto va detto che la beauty blender si divide in:
– Classic
– Pure
– Pro
– Micro

Beauty Blender in commercio: le più famose

 

La casa madre è ovviamente l’omonima Beauty Blender, ma ormai tutte le case cosmetiche hanno fatto la loro versione di questo meraviglioso oggetto, mantenendo ovviamente fede all’originale.

Andiamo a vedere le più famose in commercio.

Beauty Blender Classica Sephora 16,90€
La beauty blender classica rosa è indicata per i prodotti liquidi e in polvere. E’ la più classica e quella più venduta. La trovate da Sephora anche nella sua versione limitata in rosso “Red Carpet”

Beauty Blender Pure Sephora 16,90€
La beauty blender Pure è invece adatta per chi ha una pelle sensibile e in generale è adatta per lavorare alla skincare e quindi alla stesura di creme e prodotti per il viso.

Beauty Blender Pro Sephora 16,90€
La beauty blender Pro nera è per i bronzer e per i prodotti più scuri.

– Beauty Blender Micro Mini Sephora 16,90€
La beauty blender  Mirco Mini è per stendere il prodotto in punti più “difficili” ( ad esempio il contorno occhi o ai lati del naso) e quindi per dare una maggiore precisione. Solitamente è consigliata per il contouring o per stendere gli ombretti

Blotterazzi by BeautyBlender al costo di 16;90€
La Blotterazzi è l’ultima arrivata nella famiglia Beauty blender e non si tratta di una spugna per l’applicazione di prodotti, ma di una sostituta delle salviettine assorbi sebo. È stata infatti creata proprio per essere utilizzata da asciutta, durante l’arco della giornata, per assorbire il sebo in eccesso sul nostro viso.

 

Alternative di beauty blender economiche

Miracle Complexion Sponde della Real Techniques al costo di 9,99€
La particolarità di questa spugnetta è la sua forma che ha tre funzioni precise: la parte piatta è ideale per applicare fondotinta e correttori intorno agli occhi e al naso, oppure per stendere facilmente anche il blush in crema, l’illuminante e la cipria; i lati arrotondati ti aiuteranno ad estendere il prodotto sulle ampie zone del viso e, infine, la punta sottile, ti sarà molto utile per coprire con precisione macchie e imperfezioni.
I contro di questo modello, leggendo le varie recensioni sul web è che rispetto alla Beauty Blender risulta: più difficile da pulire, è più piccola e impiega più tempo ad asciugarsi.

Make Up Blender Kiko  al costo di 6,90€

Make-up Spong Essence al costo di 4,99€

Dream Blender Maybeline Nwe York al costo di 5,82€
C’è anche la spugnetta in versione pennello!

Insomma ragazze, spero di avervi reso le idee un po più chiare. Io se posso darvi un consiglio se siete principianti alle prime armi vi consiglio la beauty blender classica fuxia di Sephora o quella arancione della Real Techniques.

Un bacio a tutte!

 

 

Leave A Reply

* All fields are required