Saint Tropez, Gotham, Kendra e Angel: la mia palette viso personalizzata Nabla

Ciao ragazze! Oggi sono qui per parlarvi delle polveri Nabla e della loro indiscussa qualità. Ultimamente sono solita crearmi palette personalizzate con cialde scelte ad oc per il mio tipo di pelle e incarnato. E dopo aver fatto quella di Mulac, ho deciso di farla anche per Nabla.

Per quanto riguarda il viso e per la tecnica del contouring ho scelto due terre molto belle: una fredda e una calda ovviamente. Per quanto riguarda la terra calda ho scelto Saint Tropez, mentre per la terra fredda ho scelto Gotham ( quasi sempre sold out sul sito di Nabla).
Non sono una make up artist e quindi il contouring lo faccio molto alla “volemose bene”. Ho scoperto che miscelando insieme Saint Tropez e Gotham sullo stesso pennello e poi scaldando il mio viso con questo mix viene un effetto scolpito veramente molto bello e naturale.

Ma andiamo ora a vedere nel dettaglio queste colorazioni.

Saint Tropez

Saint-Tropez è una terra marrone caldo di media tonalità che applicata nei punti più prominenti del viso (fronte, zigomi, naso e gote) oltre a dare tridimensionalità e volume, dona anche uno splendido effetto baciato dal sole. Saint-Tropez è sfumabile e modulabile e può essere utilizzata su diversi incarnati, risultando ottima anche per scaldare in modo naturale quelle più chiare senza rischiare effetti artificiosi. La texture soffice e levigante che scolpisce i lineamenti del viso ridefinendone i volumi è perfetta per la tecnica del contouring. Pigmenti color terra puri e selezionati sono fusi con una sottilissima mica sferica e trasparente che garantisce sfumabilità estrema ed alta aderenza, donando uno splendido effetto seconda pelle. Questa cialda oltre ad essere molto pigmentata e scrivente ha anche un profumo delicato di  vaniglia e lime.

Gotham

Gotham è un perfetto tortora-beige dal sottotono freddo. Presenta una punta quasi impercettibile di rosa che lavora dietro le quinte creando il più naturale dei contouring per carnagioni da molto-chiare a medie, sulle quali si fonde alla perfezione enfatizzando le ombre naturali del viso con armonia. Anche questa terra è molto pigmentata e si sfuma benissimo. Anch’essa come Saint Tropez ha un profumo delicato di vaniglia e lime.

Dopodichè passiamo al blush e all’illuminante. Per completare la mia palette polveri viso di Nabla ho deciso di scegliere, aiutata dalle recensioni sul web, due colorazioni che secondo me sono abbastanza universali e quindi adatte su più incarnati. Per quanto riguarda il blush ho acquistato Kendra, mentre come illuminante ho scelto Angel. Ma andiamoli a vedere nel dettaglio.

Kendra

Kendra, anch’esso spesso e volentieri sold out sul sito di Nabla, è un neutro mauve con un tocco di rosso e di rosa all’interno. Un’irresistibile tonalità neutra che si rivelerà preziosa più che mai. Come per magia valorizza tutto il volto e fa la differenza in un look, senza focalizzare l’attenzione direttamente su di sé. Ravviva il viso senza mai interferire con il rossetto indossato per quanto audace questo possa essere, perfetto da accostare a labbra rosse.
Lo trovo un blush bello e originale rispetto alle altre proposte sul mercato. Sono rimasta piacevolmente colpita, tanto da farlo diventare il mio blush preferito del momento.
Il rilascio del colore è intenso. Pigmenti puri e selezionati sono fusi con una sottilissima mica sferica e trasparente che garantisce sfumabilità estrema ed alta aderenza, donando uno splendido effetto seconda pelle dalla vellutata trasparenza. Anch’esso ha una profumazione delicata al gusto di vaniglia e lime.

Angel

Angel è un bianco-champagne dagli irresistibili riflessi in superficie rosa e ramati. Un illuminante unico nel suo genere che rimane trasparente sul viso per fondersi in modo impeccabile con la pelle donando un effetto glow, ammaliante, delicatamente cangiante e molto glamour.
Non sono una fan degli illuminanti in quando ho la pelle tendente al grasso, ma questo in polvere è davvero bello. E’ delicatissimo e quindi l’effetto anche sulla mia pelle è davvero delicato.
Non lo consiglio sicuramente alle fan sfegatate dell’effetto “glowy”, ma bensì a chi come me preferisce un piccolo tocco luminoso, quasi impercettibile ma vivo.

Leave A Reply

* All fields are required